148576
Image 0 - La regione del Pizzo di Claro e il lago di Canee
Image 1 - La regione del Pizzo di Claro e il lago di Canee
Image 2 - La regione del Pizzo di Claro e il lago di Canee
Image 3 - La regione del Pizzo di Claro e il lago di Canee
Image 4 - La regione del Pizzo di Claro e il lago di Canee
Image 5 - La regione del Pizzo di Claro e il lago di Canee
Image 6 - La regione del Pizzo di Claro e il lago di Canee

La regione del Pizzo di Claro e il lago di Canee

Parti alla scoperta della regione del Pizzo di Claro con un itinerario di due giorni. Questa escursione panoramica passa dalla Capanna di Brogoldone (1'910 m) e scende leggermente verso l’Alpe di Motto da dove si scorge una vista magnifica e dove è anche possibile pernottare in una delle cascine presenti.

L’itinerario prosegue, quasi pianeggiante, fino al Rifugio Alpe di Peurett. Da lì, con un dislivello positivo di circa 470 metri e un tempo di percorrenza di circa 1 ½ ore, è possibile raggiungere lo splendido lago di Canee.

Liberando lo sguardo dal terrazzo naturale, dove sorge proprio la Capanna di Brogoldone, si assiste affascinati all’incontro delle antiche valli glaciali, quelle della Moesa e del Ticino, abbracciate da una processione di cime via via più lontane e indistinte. Poi, guardando in basso, il Bellinzonese e il Piano di Magadino, dove scorre invisibile la Linea Insubrica. E capisci che da qui in su ti addentrerai nel cuore del massiccio alpino e devi prepararti all’incontro meravigliato con paesaggi sempre più selvaggi, ma di straordinaria bellezza.

A questo devi pensare quando ti avvii sul sentiero che da Lumino sale zigzagando pigramente nel bosco e ti porta in un paio d’ore ai monti di Saurù (1328 m). Per accorciare il percorso, partendo da Lumino c’è la funivia Pizzo di Claro che raggiunge i monti in meno di 15 minuti, dove è possibile una pausa al ristorante presso la stazione d’arrivo. Lasciate alle spalle le ultime cascine di Saurù, si riprende a salire. L’orizzonte a poco a poco si allarga e lo sguardo cattura porzioni sempre più ampie di paesaggio, per poi schiudersi completamente una volta raggiunto l’alpe di Brogoldone, poco sotto i duemila metri di quota. Da lì partono vari itinerari, verso il Pizzo Molinera, il Martùm, il Pizzo di Claro, detto anche Visàgn, la montagna cara ai Bellinzonesi, il loro “piccolo Cervino”, di cui ammirano giornalmente le straordinarie fattezze. Questo itinerario procede verso il Lago di Canee, in assoluto uno dei più belli del nostro comprensorio, che resta ancora una perla in mezzo alla natura, con il vantaggio di essere una location poco battuta ma di una bellezza mozzafiato. Questo laghetto alpino è situato a 2198 m., in una conca rocciosa; ha forma ovale e una superficie di 1.9 ettari. La sua profondità varia dai 4 ai 23 m.

Il percorso continua poi in discesa fino al paese di Claro, passando dai tradizionali monti di Claro come Moncrino e Bens, per poi raggiungere il centro del paese dove sarà possibile prendere un bus per raggiungere velocemente di nuovo il punto di partenza.

Suggerimenti

  • Scarponcini da trekking
  • Berretto
  • Borraccia
  • Cibo
  • Occhiali da sole
  • Crema protettiva
  • Cartina escursionistica
  • Macchina fotografica

Montagnepulite: Questo progetto nasce per favorire la gestione efficace e sostenibile delle capanne alpine sul territorio ticinese. In particolare la gestione dei rifiuti. La gestione responsabile dei rifiuti in montagna è questione di buon senso. Tutti noi possiamo dare un contributo: https://www.montagnepulite.ch/it/regole-d-oro

Varianti

-


Presso questo itinerario