ven 19°C
Scegli la città

Bellinzonese

Chi osserva da lontano i tre castelli di Bellinzona ha l’impressione che siano stati posati per caso proprio in mezzo a una cittadina adagiata nel cuore di una pianura, nella quale il Fiume Ticino è cerniera tra le Alpi e il Lago Maggiore. Invece, la capitale e il suo contado sono cresciuti nei secoli proprio attorno alla fortezza, sviluppando un’identità multiculturale che trae origine anche da una posizione invidiabile, che ne ha fatto e ne fa il cuore pulsante tra Nord e Sud.

Nelle terre del Bellinzonese, dove si incrociano le vie che portano al San Gottardo, al Lucomagno e al San Bernardino il contrasto, sempre rispettoso, è fonte di vita e cultura. L'architettura medievale del complesso fortificato (entrato nel patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 2000), del borgo, dei fortini e degli antichi monumenti e monasteri, dialoga con opere moderne disegnate da grandi architetti che hanno abbellito il centro storico e la regione. Qui la tradizione di un centenario e vociante mercato cittadino convive con la grande ricerca scientifica. Qui a fare cultura e divertimento sono i musei e il teatro, con le piazze dove open-air e il carnevale più famoso del Ticino animano contrade secolari.

Qui il silenzio di chiese e biblioteche antiche, contrasta con un’offerta sportiva completa e differenziata. Qui gli stessi vini e gli stessi prodotti del territorio ispirano cuochi stellati e grotti dove i sapori sono quelli degli avi. Terre di Bellinzona, dove le mille diversità e i contrasti si ricompongono in un solo mosaico, facendole divenire patrimonio dell’umanità.